Oroscopo
OROSCOPO

Casa Quasimodo Modica, qualcosa si muove

Non è caduto nel vuoto l’allarme lanciato dalla Cooperativa che gestisce la Casa Museo Quasimodo di Modica, dopo la pubblicazione dell’annuncio di messa in vendita dell’immobile.

Sopralluogo del soprintendente De Marco

A pochi giorni dalla notizia che ha scosso l’opinione pubblica e del mondo della cultura, il soprintendente ai Beni Culturali di Ragusa, Antonio De Marco, ha fatto tappa a Modica per effettuare un sopralluogo presso la Casa Natale del Premio Nobel. Il Sindaco Abbate, insieme agli assessori Belluardo, Linguanti e Monisteri, lo hanno accompagnato direttamente dove si trova attualmente la Casa Museo che risulta di proprietà di un privato cittadino modicano. “E’ indubbio che l’obiettivo sia quello di sollecitare la Regione ad esercitare il diritto di prelazione sulla vendita – ha dichiarato il Sindaco  – perché essa rappresenta un patrimonio per tutto il mondo della cultura italiana. Non bisogna permettere che venga ceduta in mani di privati né che venga vanificato tutto il prezioso lavoro svolto negli anni dall’Associazione Proserpina”.

Sub emendamento del PD in Commissione Bilancio

L’eco della denuncia era arrivata anche in Commissione Bilancio all’ARS. A darne notizia il parlamentare del PD Nello Dipasquale. Il Partito Democratico ha presentato in Commissione Bilancio, tramite il vice presidente Gucciardi, un sub emendamento per l’acquisizione della Casa natale di Salvatore Quasimodo. Dipasquale ha evidenziato: “Su questa casa la Regione Siciliana ha diritto di prelazione e crediamo che sia il momento di agire per difendere questa struttura che è custode della memoria. Chiediamo quindi all’assessore Samonà di sostenere il sub emendamento che prevede, tra l’altro, che la casa, una volta acquisita, sia data in gestione all’associazione Proserpina che da sempre ne gestisce il museo, arricchendolo costantemente con preziosi cimeli del poeta, arredi, foto, documenti e stampe”.

Per l’on. Dipasquale il prezzo non è elevato

“La Regione Siciliana ha l’occasione di esercitare il diritto di prelazione, il prezzo dell’immobile non è elevato, ma finché non ci sarà un atto concreto come un decreto di finanziamento per l’acquisto, della Casa natale di Salvatore Quasimodo non staremo tranquilli perché già in altre occasioni, anche in provincia di Ragusa, si sono avute promesse e interessamenti, però senza arrivare mai al raggiungimento di un fatto compiuto. Mi auguro che la maggioranza, in Commissione Bilancio e poi in Assemblea, approvi il sub-emendamento del Partito Democratico per l’acquisto dell’immobile da parte della Regione Siciliana”.

casa, demarco, dipasquale, Pd, quasimodo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.