L’Egea PVT Modica ingrana la “Quarta”, batte la Volley Reghion e continua la risalita in classifica

Egea PVT Modica 3

Volley Reghion Reggio Calabria 0

Egea PVT Modica: Asero, Ferro 16, Turlà 2, Liguori 9, Gridelli 14, Capponi, Giardi 14, Leandri 4, Ferrantello (L), n.e.: Fabbo, D’Antoni, Sudano. All. Enrico Quarta.

Volley Reghion Reggio Calabria: Romeo, Ameri 7, La Rosa 9, Papa 3, Borghetto, Perata 2, Varaldo 8, Nielsen 21, Saporito, Foscari (L), n.e.: Petta, Mucciola. All. Davide Monopoli.

Arbitri: Annalisa Martorino e Martina Rossino (Comitato Monti Iblei).

Note: Parziali 25/22, 25/23, 25/21.

Modica – Secondo successo consecutivo dell’Egea PVT Modica che al “PalaRizza” batte in tre set in 1h 40′ la Volley Reghion Reggio Calabria nella gara valida come prima giornata di ritorno del mini girone di serie B1 femminile di pallavolo.

Un successo meritato quello ottenute dalle biancorosse capitanate da Fabiola Ferro che hanno così riscattato la sconfitta subita all’andata in riva allo Stretto e fatto registrare una crescita costante e man mano che gli schemi del nuovo allenatore vengono assimilati, anche sprazi di bel gioco.

Contro il sestetto reggino di Davide Monopoli, le modicane sono rimaste sempre concentrate e con le bocche di fuoco ben innescate da una ritrovata Sofia Turlà hanno ottenuto un successo pieno che le rilancia in classifica e tiene alto il morale di tutto l’ambiente che finalmente sta ritrovando la vera PVT che non si era vista nelle prime uscite stagionali.

La gara è stata molto combattuta sin dall’inizio con il punteggio che resta in bilico per lunghi tratti già nel parziale di apertura. Il primo strappo provano a darlo le padrone di casa (8/6), ma le reggine non demordono e con pazienza e determinazione e ribaltano il punteggio a loro favore (11/13). Modica non si abbatte e rimonta e con un break di 5/0 rimette il “muso” avanti e costringe Monopoli a chiamare il time out. Alla ripresa del gioco Modica allunga fino a + 4 (20/16), ma la reazione delle ospiti, sorretta da Marcela Nielsen (21 punti a referto e best score del match) riporta la Volley Reghion a – 2 (20/18) con Enrico Quarta che spende la prima sospensione per riordinare le idee alle sue ragazze che al rientro in campo allungano nuovamente (23/20). Le ospiti non mollano e si rifanno sotto 23/22 costringendo il tecnico di casa a chiamare il secondo time out. Al ritorno in campo le biancorosse alzano il ritmo e alla fine portano a casa il set con il punto del 25/23 che arriva con il muro di Fabiola Ferro.

Nella seconda frazione di gioco partono meglio le calabresi che allungano di 3 (5/8), ma le modicane restano concentrate e con un break di 5/0 si portano avanti di 2 (10/8) costringendo coach Monopoli a chiamare time out per spezzare il ritmo del gioco. Il tecnico reggino ottiene il risultato sperato e al rientro in campo il punteggio è nuovamente ribaltato a proprio favore (13/14). La sfida resta in equilibrio fino al 20 pari. A questo punto Quarta chiede la sospensione di 30″ per dare le ultime indicazioni alle sue atlete che al ritorno in campo provano a “scappare”. Sul 23/22 è Monopoli a giocarsi il time out per provare a riequilibrare le sorti del match, ma le biancorosse non si lasciano sfuggire la ghiotta occasione e si portano sul 2 – 0 grazie al 25/23 “griffato” da Fulvia Gridelli.

Questa volta le ospiti accusano il colpo e Modica ne approfitta immediatamente per scavare il “solco” decisivo a inizio del terzo parziale con un break di 6/2 che costringe Monopoli a chiedere il primo time out, dove cerca di spronare le sue giocatrici, ma non ottiene i risultati che sperava, perchè al ritorno in campo la forbice del punteggio si allarga vistosamente fino al 14/7 che vale la seconda sospensione ospite. Modica, non molla e allunga ulteriolmente fino al 24/15. Con ben 9 match point a disposizione, le modicane tirano i remi in barca credendo di aver chiuso la pratica, ma il sestetto reggino punto nell’orgoglio e approfittando del calo di tensione avversario annulla i primi tre, con Quarta che chiede i 30″ di sospensione per far ricaricare le “batterie” alle sue atlete. Il ritorno in campo non sortisce alcun effetto alle modicane che non riescono a uscire dal torpore in cui sono cadute. Reggio annulla altri tre match point (24/21) e Quarta deve necessariamente chiamare time out. Al rientro in campo è ancora Fulvia Gridelli a togliere le castagne dal fuoco e a mettere a terra il punto del 25/21 che vale il successo pieno e la conferma che questa PVT sta crescendo e potrebbe diventare la mina vagante del mini girone.

Di Claudio Abbate

pallavolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com