Modica, Ivana Castello vuole conoscere le voci di debito attraverso l’accesso agli atti

Modica – Presa di posizione netta della consigliera comunale Ivana Castello nei confronti del Sindaco Abbate e del Segretario generale, che le
rifiutano l’accesso agli atti e la conseguente possibilità di conoscere
la lista dei creditori, con le voci di debito ad essi corrispondenti.
Scatterà la denuncia se non le sarà permesso di effettuare questo
controllo in base all’applicazione del Regolamento Comunale n.50. Il
Sindaco ha tre giorni di tempo, per decidere se fare conoscere ai
cittadini i debiti per cui devono pagare, per trent’anni, di tasca
propria o per decidere di consegnarli all’autorità giudiziaria a seguito
denuncia. È ipotesi della Castello che questa ritrosia e grave
impedimento d’accesso ad atti pubblici sia la conseguenza di
un’indebitamento causato dalle scelte di questa amministrazione tra il
2014 e il 2019.
Certo è che questo sbarramento alla consigliera, che non può effettuare
il controllo che riguarda da vicino le voci di spesa pubblica
insospettirebbe chiunque.

Arianna Salemi

ignazio abbate, modica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com