Il Modica Calcio fa “manita”, i “Tigrotti” pazientano per rompere il bunker dell’Acicatena e dilagano nella ripresa

Modica Calcio 5

Città di Acicatena 0

Marcatori: st 16′ Falco, 24′ Pozzebon, 37′ Pozzebon, 39′ Pappalardo, 46′ Pappalardo

Modica Calcio: Giuseppe Misseri, Butera, Carpinteri (33′ st Pappalardo), Ancione (16′ st Agodirin), Vindigni, Aquino, Mincica (33′ st Musso), Pellegrino, Pozzebon, Falco (38′ st Salvatore Misseri), Prezzabile (30′ st Sangarè). A Disp: Incatasciato, Firetto, Riela, Lorenzo. All. Pino Rigoli.

Città di Acicatena: Tomaselli, Zanella, Cerra (26′ st Solimene), Petrullo, Ciraldo, Pennisi, Marrone (38′ st Nicotra), Talotta, Veca (33′ st Mancuso), Antonino Caruso (7′ st Nicosia), Simone Caruso (29′ st Giannetto). A Disp: Valastro, Sgroi, Bottino, Costa, Furnari. All. Angelo Bognanni.

Arbitro: Antonio Gabriel Haba di Caltanissetta.

Assistenti: Antonino Catanese e Salvatore Totaro di Messina.

Note: prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Gianluca Vialli

Modica – Inizia con una goleada il 2023 del Modica Calcio “griffato” Pino Rigoli. I “Tigrotti”, infatti, al “Vincenzo Barone” infliggono una pesante “manita” al fanalino di coda Città di Acicatena, che alzando un bunker difensivo e grazie alla parate di Tomaselli è riuscito a resistere per 60′ agli attacchi costanti dei rossoblù. Alla fine il maggiore tasso tecnico dei padroni di casa è venuto fuori alla distanza e la forbice del punteggio si è allargata in maniera inesorabile.

Il Modica inizia con il piglio giusto e al 6′ arriva la prima occasione. Prezzabile controlla palla al limite e serve a destra Mincica che entra in area e tira ma non inquadra la porta.

Al 23′ si fa vedere in avanti la squadra ospite con Zanella che servito sulla destra converge al centro, entra in area e tira sul primo palo con Giuseppe Misseri che in tuffo para a terra con sicurezza.

Al 28′ Pozzebon protegge un buon pallone, subisce fallo, ma l’arbitro lascia correre perchè sulla sfera arriva Pellegrino che avanza fino al limite e lascia partire un rasoterra che Tomaselli respinge in tuffo alla sua destra.

Al 36′ tiro cross di Falco dalla sinistra, Tomaselli in tuffo anticipa tutti e a pugni chiusi allontana.

Al 39′ ci prova Butera dai diciotto metri, ma Tomaselli è attento e para in tuffo.

Al 43′ Mincica lavora un buon pallone sull’out di sinistra e “imbuca” per Carpinteri che entra in area dal lato corto e crossa basso sul primo palo, Pellegrino si fa trovare pronto per la deviazione di piatto con palla che finisce fuori di pochissimo.

Al 44′ Mincica dalla sinistra crossa in area per l’incornata di Pozzebon con palla che si stampa sulla traversa.

È questa l’azione che manda le due squadre al riposo con il nulla di fatto.

Nella ripresa i rossoblu alzano ulteriolmente i ritmi di gioco e per l’Acicatena diventa ancora più difficile uscire dalla propria area di rigore.

Al 3′ spunto sulla destra di Falco che salta facilmente l’avversario entra in area e crossa basso con Tomaselli che in tuffo respinge.

60” dopo, sugli sviluppi di un corner la palla giunge a Falco che dal limite crossa in area, Pellegrino stacca bene di testa ma spedisce alto.

Al 6′ punizione dal limite di Ancione che mira all’angolo basso alla sinistra di Tomaselli che in tuffo riesce a deviare.

Rigoli prova a cambiare qualcosa e richiama in panca Ancione per fare spazio ad Agodirin.

Al 16′ finalmente il Modica la sblocca. Falco su un traversone da sinistra di Carpinteri indirizza la sfera nel sette alla destra di Tomaselli che in tuffo riesce a deviare, Carpinteri con caparbietà recupera palla e crossa ancora per Falco che con un gran tiro piega le mani al portiere e fa esplodere di gioia il “Vincenzo Barone”.

Sbloccato il punteggio il Modica “dilaga” e al 23′ trova il raddoppio. Agodirin recupera una palla vagante in area ospite e serve Falco che crossa in area per l’inzuccata di Pellegrino che si stampa sulla traversa, la palla torna in campo e Pozzebon da pochi passi non ha difficoltà a insaccare.

Al 37′ i rossoblù calano il tris. Agodirin ruba palla a centrocampo e serve a destra Falco che avanza palla al piede e aspetta il movimento di Pozzebon che servito sul secondo palo non ha difficoltà a insaccare.

Al 39′ arriva anche il poker. Pozzebon sulla destra riceve palla sul filo del fuorigioco e cross in area sul secondo palo dove Pappalardo appena entrato si fa trovare pronto per la deviazione battezzando con il gol il suo esordio in maglia rossoblù.

Al 46′ arriva anche il pokerissimo. Musso scava un solco sulla fascia destra salta in velocità un difensore e arriva sul fondo per il cross sul secondo palo, Pappalardo che ha seguito l’azione si fa trovare al posto giusto nel momento giusto e devia in rete con un tap in sottomisura che gli vale la doppietta personale e il quinto gol della formazione della Contea che al fischio finale va a far festa sotto la gradinata.

“Mi ha fatto piacere riassaporare il gusto della panchina – dichiara a fine partita Pino Rigoli – E farlo a Modica ancor di più. La vittoria di oggi, è importante ma molto più complicata di quanto la classifica dell’Acicatena potesse far pensare. Nel primo tempo – continua – si sono difesi bene, molto ordinati e c’hanno pure dato fastidio in ripartenza. Poi, nel secondo tempo, siamo stati più precisi nelle scelte offensive e abbiamo trovato la via del gol. I risultati di oggi, non mi sorprendono. Siamo in quattro lì davanti e – conclude Rigoli – credo che ce la giocheremo sino alla fine. Vincere questo campionato non sarà facile ma noi abbiamo le credenziali per crederci”.

calcio, campionato eccellenza, modica, modica calcio - città di acicatena 5 - 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com