OROSCOPO

Meteo Ragusa
02 Agosto 2021

OROSCOPO

Meteo Ragusa

Terremoto del dicembre 1990, finalmente ci sarà il rimborso

Spread the love
2 minuti stimati per la lettura

terremoto-santa-luciaRimborsi sisma del dicembre 1990, il Senato ha approvato, nelle prime ore di questa mattina, il maxiemendamento alla legge di stabilità che, al comma 665, riguarda proprio i soggetti colpiti dal sisma del 13 e 16 dicembre 1990, che ha interessato le province di Catania, Ragusa e Siracusa.

“Siamo riusciti, finalmente, a porre un punto fermo su questa delicata questione – dice la senatrice del Pd Venera Padua – accogliendo le numerose istanze, comprese quelle degli ordini professionali oltre che ovviamente di imprese e cittadini, provenienti dai territori interessati. Mi preme sottolineare che il diritto al rimborso, 90 milioni per il triennio 2015-2017, quindi 30 milioni per ciascun anno, sarà garantito a chi abbia avanzato apposita istanza entro il primo marzo 2010.

Abbiamo portato avanti una battaglia condivisa. Che ha preso il via alla Camera dove è stato avviato l’iter della legge di Stabilità, che è proseguita al Senato, facendo in modo che il comma 665 potesse essere sostenuto e riempito di contenuti finanziari, mentre la stessa si concluderà di nuovo alla Camera con l’approvazione definitiva della legge di stabilità. Se si fa fronte comune, è chiaro che si hanno più possibilità di conseguire risultati”.

Il comma recita che i beneficiari saranno individuati ai sensi dell’articolo 3 dell’ordinanza del ministro per il coordinamento della protezione civile 21 dicembre 1990, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 299 del 24 dicembre 1990, che hanno versato imposte per il triennio 1990-1992 per un importo superiore al 10 per cento previsto dall’articolo 9, comma 17, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni. I beneficiari hanno diritto, con esclusione di quelli che svolgono attività d’impresa, per i quali l’applicazione dell’agevolazione è sospesa nelle more della verifica della compatibilità del beneficio con l’ordinamento dell’Unione europea, al rimborso di quanto indebitamente versato, a condizione che abbiano presentato l’istanza di rimborso ai sensi dell’articolo 21, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, e successive modificazioni.

Il termine di due anni per la presentazione della suddetta istanza è calcolato a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge 28 febbraio 2008, n. 31, di conversione del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248. A tal fine è autorizzata la spesa di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015-2017.

Ascolta

legge stabilità, maxiemendamento, senato, Venerina Padua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.