Differenziata: interrogazione di Diego Mandolfo ( MpA)

In un frangente decisivo per la gestione dei rifiuti nella nostra città in particolare, e nella nostra Provincia in generale, e in un periodo in cui in molti si stanno, improvvisamente, interrogando sulle azioni dell’attuale Amministrazione in materia di raccolta differenziata, credo sia utile volgersi anche indietro verso il nostro recentissimo passato, per non buttare al vento quanto di buono può essere stato fatto.

Intendo infatti chiedere al’Assessore alle Politiche ecologiche del Comune di Modica quali sono i risultati della ricognizione per la sperimentazione finalizzata alla raccolta differenziata di cartone e vetro predisposta, dalla passata Amministrazione, per i rifiuti provenienti da attività commerciali.

 

La lodevole iniziativa prevedeva la somministrazione di un questionario (ancora reperibile sul sito del Comune all’indirizzo: http://www.comune.modica.rg.it/news.cfm?IDNews=1857, per conoscere la quantità di simili tipologie di rifiuti differenziati prodotti dai circa 330 esercizi commerciali potenzialmente coinvolti. Già a metà febbraio di quest’anno, stando a quanto riferito in conferenza stampa, l’Ascom ed il Consorzio Polocommerciale avrebbero dato la propria disponibilità a portare avanti il progetto che prevedeva, subito dopo la fase ricognitiva, l’intervento di specifici compattatori dotati di bilance elettroniche per il ritiro di cartone e vetro dai locali commerciali in cambio di appositi scontrini per fini fiscali.

 

            Certo che una simile operazione potrebbe essere un buon viatico per l’avvio serio, definitivo e completo, della raccolta differenziata per tutta la cittadinanza mi permetto quindi di chiedere:

 

  • I risultati della ricognizione
  • L’opportunità, nel caso in cui l’iniziativa si sia arenata, di rilanciarla coinvolgendo nuovamente tutti i soggetti commerciali e le associazioni di categoria che, com’è palese, producono enormi quantità di vetro e cartone che sarebbero subito (e quotidianamente) pronti per una capillare raccolta differenziata porta a porta. 

Infine, vista la contemporanea e mastodontica campagna di sensibilizzazione predisposta dall’ATO Ragusa Ambiente per promuovere, appunto, la raccolta differenziata, chiedo ancora all’Assessore all’Ecologia

  • Se e quando questa campagna toccherà anche il nostro Comune con iniziative concrete e dirette alla sensibilizzazione vera
  • Se, quando e come il Comune di Modica recepirà le indicazioni che verranno dallo stesso ATO Ambiente in materia di raccolta differenziata

 

 

 

 

Ato Ambiente Ragusa, Comune di Modica, Diego Mndolfo, raccolta differeniata

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com