Modica, elezioni amministrative: Enzo Scarso ( MpA) secondo candidato a sindaco.

Spread the love
2 minuti stimati per la lettura

Strappo micidiale quello dell’MPA di Riccardo Minardo che ha rotto le relazioni con l’UdC e con il PdL è ha deciso di andare da solo proponendo la candidature di Enzo Scarso dopo aver bruciato quella di Cerruto. Ma si sapeva da tempo della mossa a sorpresa dell’ultima ora!

L’MpA e Riccardo Minardo hanno rotto le uova nel paniere agl’ex soci della casa della libertà e con la  decisione di scendere in campo da soli ( ma anche a Scicli e a Comiso sarà così), hanno mandato all’aria i piani dell’Udc e del Pdl e del nipote Nino Minardo. Sembrava, per la verità, che le cose si fossero messe in maniera tale che un “tutti insieme appassionatamente” per sostenere un candidato a sindaco della città della Contea, poteva essere una strada percorribile.

Ad un patto però che si rinnegassero le bugie e le demagogie utilizzate nella campagna elettorale per le regionali contro l’ex sindaco e la giunta che lo sosteneva composta da rappresentanti dei partiti della coalizione che qualche giorno fa hanno tentato di rimettersi ” assieme”.

Niente da fare! Riccardo Minardo e il senatore Oliva hanno fatto cadere il castello di carte ed hanno ufficialmente annunciato la candidature di Enzo Scarso, il quale alla prima intervista ha detto che farà diventare Modica ” una città straordinaria”.Piano con gli annunci ad effetto.

La strategia dell’MpA, a questo punto, è chiara e prevedibile. Pur di contrastare l’altro filone della famiglia Minardo, il deputato regionale Riccardo, si è messo di traverso per impedire l’elezione a primo turno del candidato ( Scucces?), sostenuto da PdL e UdC. Il Pd ( per bocca di Antonello Buscema) ovviamente ringrazia!

Ed in questa scelta Riccardo MInardo e il suo MpA è stato  coerente perchè, dopo tutto quello che ha vomitato contro Piero Torchi, e la Giunta uscente ( l’assessore Nino Gerratana compreso), non ha voluto rischiare di appiattirsi sulle posizioni altrui ( cioè quello di difendere la vecchia amministrazione).

Ora potrà ancora fare una campagna elettorale contro Piero Torchi e le “sue malefatte” e contro gli assessori dell’UdC e di Forza Italia, al netto di Nino Gerratana. Poi al ballottaggio si vedrà il da farsi.

elezioni amministrative Modica, enzo scarso, MpA, Riccardo Minardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio