OROSCOPO

Meteo Ragusa
02 Agosto 2021

OROSCOPO

Meteo Ragusa

Teatro Greco di Siracusa: il calendario delle rappresentazioni ( 8 maggio-22 giugno)

Spread the love
3 minuti stimati per la lettura

Pathei mathos. La conoscenza viene dalla sofferenza. Il monito di Eschilo, con il suo potere di trasformare la meschinità in bellezza, di restituire dignità a ogni umana fatica, a ogni ricerca sofferta, risuonerà ancora, dall’8 maggio al 22 giugno 2008, con la messinscena dell’Orestiade al Teatro Greco di Siracusa, per la terza volta nella storia dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico.

E’ il 1948 quando, tra chi ha appena sperimentato gli orrori della II guerra mondiale, l’INDA porta sulla scena di Siracusa l’intera trilogia eschilea, con la traduzione e direzione artistica di Manara Valgimigli e la direzione drammatica di Annibale Ninchi. Segue poi, nel 1960, l’interpretazione innovativa e certamente molto discussa del duo registico Gasmann – Lucignani, che sceglie come traduttore un noto romanziere e intellettuale del tempo, autore di diversi soggetti cinematografici: Pier Paolo Pasolini.

Con l’Orestiade, l’unica trilogia completa che ci resta di tutto il teatro classico, composta da Agamennone, Coefore, Eumenidi (la trilogia era completata dal dramma satiresco Proteo che è invece andato perduto), Eschilo vinse il primo premio, nel 458 a.C. Ma in quegli anni l’argomento aveva già una lunga storia e, a cominciare da Omero, i poeti ce ne fanno conoscere diversi momenti: Eschilo, dunque, non inventa ma interpreta e rimodella l’antica leggenda rendendo la vicenda degli Atridi simbolo e paradigma della condizione umana. Il rapporto fra destino individuale e ordine universale, la radice della colpa e la sua ereditarietà, il conflitto fra vendetta e giustizia, il legame che unisce conoscenza e sofferenza, l’opposizione tra un universo patriarcale dominato dal potere maschile e un mondo primigenio, femminile, governato dalla madre: sono, questi, solo alcuni dei temi che quest’opera monumentale di drammaturgia pone, con urgenza e profondità di pensiero, alla nostra attenzione.
Nell’Agamennone, dramma dell’angoscia e dell’oppressione, ha luogo l’assassinio del re di Argo ad opera della moglie Clitennestra, istigata dall’amante Egisto; qui la regina giustifica il suo gesto con la morte della figlia Ifigenia, che era stata precedentemente uccisa per mano di Agamennnone come vittima sacrificale perché la flotta greca, bloccata in Aulide dai venti contrari (e dal volere degli dei), potesse giungere a Troia.

Nelle Coefore, attraverso un continuo alternarsi di stati d’animo, Oreste uccide la madre Clitennestra e il suo amante. Anche lui, come aveva fatto Clitennestra con la morte di Ifigenia, cerca di difendere il gesto compiuto adducendo come motivo l’assassinio del padre: l’eroe tragico giace sotto il giogo di Ananke, Necessità, posto davanti a due strade che non sembra possibile seguire, e fra le quali bisogna tuttavia scegliere. Ma tutte le giustificazioni addotte da Oreste non impediscono che le Erinni, le furie vendicatrici della madre, giungano a perseguitarlo. Con le Eumenidi si interrompe questa catena di delitti e di orrori, e ha luogo l’assoluzione del matricida innanzi al tribunale dell’Aeropago istituito da Atena: a una logica di vendetta privata subentra l’istituzione di un tribunale, con le sue regole ma anche i suoi limiti. E non è un caso che Oreste sia assolto grazie alla parità di voti raggiunta con il parere favorevole di Atena, come a testimoniare l’impossibilità di comprendere con la sola sottigliezza umana l’ambiguità dell’esistenza.

Calendario Stagione 2008: 08 Maggio – 22 Giugno

MAGGIO 2008
Inizio spettacoli ore 18.30

GIUGNO 2008
Inizio spettacoli ore 19.00

08 GiovedìAGAMENNONE01 DomenicaAGAMENNONE
09 VenerdìCOEFOREEUMENIDI02 LunedìCOEFOREEUMENIDI
10 SabatoAGAMENNONE03 Martedìriposo
11 DomenicaCOEFOREEUMENIDI04 MercoledìCOEFOREEUMENIDI posto unico
12 Lunedìriposo05 GiovedìAGAMENNONE posto unico
13 MartedìCOEFOREEUMENIDI06 VenerdìCOEFOREEUMENIDI
14 MercoledìAGAMENNONE07 SabatoAGAMENNONE
15 GiovedìCOEFOREEUMENIDI08 DomenicaCOEFOREEUMENIDI
16 VenerdìAGAMENNONE09 Lunedìriposo
17 SabatoCOEFOREEUMENIDI10 MartedìCOEFOREEUMENIDI posto unico
18 DomenicaAGAMENNONE11 MercoledìAGAMENNONE posto unico
19 Lunedìriposo12 GiovedìCOEFOREEUMENIDI
20 MartedìAGAMENNONE posto unico13 VenerdìAGAMENNONE
21 MercoledìCOEFOREEUMENIDI posto unico14 SabatoCOEFOREEUMENIDI
22 GiovedìAGAMENNONE15 DomenicaAGAMENNONE
23 VenerdìCOEFOREEUMENIDI16 Lunedìriposo
24 SabatoAGAMENNONE17 MartedìAGAMENNONE posto unico
25 DomenicaCOEFOREEUMENIDI18 MercoledìCOEFOREEUMENIDI posto unico
26 Lunedìriposo19 GiovedìAGAMENNONE
27 MartediCOEFOREEUMENIDI posto unico20 VenerdìCOEFOREEUMENIDI
28 MercoledìAGAMENNONE posto unico21 SabatoAGAMENNONE
29 GiovedìCOEFOREEUMENIDI22 DomenicaCOEFOREEUMENIDI
30 VenerdìAGAMENNONE
31 SabatoCOEFOREEUMENIDI

Teatro Greco di Siracusa (8 maggio-22 giugno 2008), XLIV Ciclo di Rappresentazioni Classiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.