Dal 2 marzo il ” Treno Museo” Siracusa-Modica-Ragusa

Spread the love
2 minuti stimati per la lettura

Il Barocco siciliano protagonista del progetto congiunto di Ferrovie dello Stato, della Sovraintendenza della Provincia di Ragusa e del Comune di Modica.
Il Val di Noto e il territorio ibleo raccontati in viaggio, a bordo di un treno turistico che da Siracusa porterà a Ragusa passando per Modica.
Il treno come mezzo unico e senza tempo per scoprire le meraviglie della Sicilia. Una carrozza ospiterà una vera e propria installazione d’arte che catturerà emotivamente il visitatore e lo vedrà protagonista anche grazie a tecnologie digitali e video installazioni.
L’intervento consentirà inoltre il recupero architettonico di alcuni edifici della stazione di Modica, uno degli impianti di maggiore importanza per posizione nel circuito turistico, dimensione e valore architettonico.
ferrovia-treno-museo.gif

La linea Siracusa – Modica – Ragusa, nata a fine ‘800 come un’ardita opera di ingegneria, attraversa paesaggi tra i più suggestivi dell’Isola, costeggiando lo Ionio e il Mediterraneo e svelando le caratteristiche cave, gli uliveti, gli alberi di carrubo, i mandorli in fiore e i muri a secco.
112 kilometri di linea ferroviaria che si snodano in un territorio ricco di ostacoli naturali e di scorci panoramici emozionanti.
Una lunga galleria in salita, subito dopo Modica, immette nella valle del Fiume Irmino. Il treno si arrampica lentamente, attraverso una serie di tornanti e gallerie, fino ai 502 metri di altezza dell’antica Hybla.
Il contesto naturalistico insieme all’architettura tardo-barocca saranno protagonisti all’interno del treno grazie ad una mostra interattiva che ne illustrerà i territori e la loro complessa ricostruzione e consentirà inoltre una simulazione virtuale del sisma del 1693. Un connubio tra passato e futuro.
Il treno dell’arte permetterà anche di apprezzare il nuovo volto della stazione di Modica, rinnovata nell’estetica e funzionalità.

Dal 2 marzo al 28 settembre si potrà viaggiare gratuitamente in treno alla scoperta del Barocco siciliano.
Tutte le domeniche, una locomotiva diesel, due carrozze “Centoporte” e un vagone-mostra attraverseranno il cuore del Val di Noto toccando Siracusa, Modica e Ragusa Ibla, le due cittadine iblee ricostruite e ridisegnate dai grandi architetti isolani dopo il devastante terremoto del 1693.
Il tutto accompagnato da specialità eno-gastronomiche tra cui il caratteristico cioccolato di Modica, offerto dal Comune.
Il viaggio dell’arte prevede inoltre l’apertura straordinaria dei musei e di tutti i siti architettonici che caratterizzano l’evidenza tardo barocca.

ccioccolata modicana, centoporte, Comune di Modica, Fiume Irminio, Hybla, linea Siracusa-Modica-Ragusa, Maratonarte, Sovrintendenza della provincia di Ragusa, terremoto del 1693

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.

codice

Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio