Turbativa d’asta e estorsione, arresti domiciliari per un cinquantacinquenne

Modica – Gli agenti del Commissariato di Modica hanno eseguito una misura cautelare impositiva degli arresti domiciliari a carico di un uomo di 55 anni accusato di turbativa d’asta ed estorsione.

Nello specifico, l’uomo era soggetto esecutato atteso che, per problemi economici, aveva perso il diritto di proprietà sulla casa di residenza che continuava ad occupare nonostante fosse stata messa all’asta.

Al fine di impedire l’aggiudicazione fissata proprio per venerdì 28 giugno, l’uomo minacciava gravemente una coppia di coniugi interessata all’acquisto, sia di ritorsioni fisiche e materiali sia di sfasciare l’immobile.

Le gravi condotte attuate dall’uomo sono state tempestivamente rapportate all’Autorità giudiziaria che ha emesso la misura cautelare prima dell’aggiudicazione del bene, ripristinando così il regolare andamento dell’asta pubblica.

Al cinquantacinquenne, con precedenti di polizia per mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari, venivano imposti gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico in altra abitazione.

arresti domiciliari, braccialetto elettronico, estorsione, modica, polizia, turbativa asta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com

Change privacy settings