Ragusa in trasferta al “Massimino” in casa del Catania capolista, Raciti: “Da catanese sarò emozionato”

Ragusa – Sarà un Ragusa “rabberciato” quello che domenica pomeriggio scenderà in campo allo stadio “Angelo Massimino” di contrada Cibali per affrontare il Catania capolista indiscusso del girone I del campionato di serie D.

Il tecnico Filippo Raciti, infatti, affronterà la squadra della sua città (ma non è il solo catanese a farlo) privo degli squalificati, Ferretti, Meola e Randis. Tre assenze pesanti che rendono ancora più difficile la trasferta ai piedi dell’Etna.

”La squadra – spiega Filippo Raciti – è in uno stato di salute buono. Anche se nelle ultime partite non sono arrivati i risultati sperati, le prestazioni ci sono state nonostante gli infortuni e le squalifiche, ma questo fa parte del gioco. Chi è sceso in campo non ha fatto rimpiangere gli assenti. Andiamo a casa della capolista e abbiamo il massimo rispetto del Catania per il blasone e per la classifica ma noi dobbiamo ritornare a pensare a noi stessi e riprendere a fare punti per centrare il nostro obiettivo. L’emozione da catanese c’è, non lo nego: in campo, però, si azzera tutto. Sarà una gara difficile. Certo, al completo sarebbe stato diverso. Sappiamo che il Catania -continua Raciti – il prossimo anno non ci sarà più in D e poi non capita tutte le domeniche giocare davanti a 15-20mila spettatori. So che ci sarà anche una folta rappresentanza di tifosi e sportivi ragusani che si stanno muovendo in maniera copiosa e vedo che c’è un gran fermento anche a Ragusa per questa partita. Per il resto, stiamo preparando la gara come facciamo ogni settimana. Al di là delle migliaia di tifosi catanesi che ci saranno sugli spalti e che faranno sentire il loro calore ai rossoazzurri nel rettangolo di gioco ci sarà una squadra da affrontare. Stiamo cercando di recuperare qualche atleta reduce da infortunio. Purtroppo, avremo tre assenze importanti come il cannoniere del torneo Randis, il forte difensore centrale Ferretti e l’ottimo centrocampista Meola, tutti squalificati, ma possiamo contare su un gruppo forte, anche a livello numerico e, quindi, andremo a Catania a giocarci la nostra partita come abbiamo fatto sin dal primo giorno. In trasferta -conclude il tecnico del Ragusa – abbiamo fatto sempre dato vita a delle grandissime prestazioni come testimoniano le quattro vittorie esterne. Sono sicuro che la squadra darà vita a una partita importante anche al Cibali”.

allenatore, calcio, campionato serie D, catania - ragusa, dichiarazioni, filippo raciti, presentazione, ragusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com