Scicli: utilizzava il contrassegno della madre morta per parcheggiare nelle strisce blu

Cosa non si farebbe per parcheggiare gratis nelle strisce blu!

A Scicli, per esempio, pur di non acquistare il tagliandino per pochi euro non si guarda in faccia nemmeno ai parenti morti. Un uomo, infatti, è stato scoperto e sanzionato dalla polizia municipale perché utilizzava il tesserino della propria madre deceduta per parcheggiare la propria autovettura nelle zone blu senza pagare il relativo ticket.

E così anche questa volta i controlli della polizia locale per scovare i furbetti del contrassegno disabili sono andati a buon fine e da palazzo di città annunciano che continueranno ancora.

Sanzionare chi non ha rispetto sia per la comunità che per le persone disabili che hanno realmente bisogno di poter parcheggiare agevolmente anche nelle strisce blu è un dovere di un’amministrazione ma anche i cittadini sono chiamati ad avere senza civico e rispetto per le categorie più deboli.

Fra l’altro solo recentemente la legge ha previsto che chi non riesce a trovare un posto libero nei parcheggi destinati ai disabili, quelli cioè contrassegnati dalle strisce gialle, ha diritto a lasciare l’auto sulle strisce blu gratis, ossia senza pagare il ticket.

Non importa se l’interessato è senza patente e ad accompagnarlo in centro città è un parente.

Quindi la legge è venuta incontra a quella che era diventata una vera e propria esigenza dei disabili e non rispettare la legge significa anche far venire meno il principio per cui il giudice si era pronunciato ovvero favorire la mobilità delle persone con ridotte o assenti capacità di movimento per problemi fisici o psichici.

Comune di Scicli, parcheggi disabili, polizia municipale di Scicli, scicli, strisce blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com