Il film ‘I Pionieri’ del modicano Luca Scivoletto al Festival di Torino

Sarà presentato al Festival di Torino ‘I Pionieri’, il film del modicano Luca Scivoletto realizzato a partire dal suo omonimo romanzo. La storia di un’amicizia sullo sfondo di un mondo che sta per cambiare per sempre.

I Pionieri, diretto dallo stesso Scivoletto, sarà presentato fuori concorso al 40esimo Torino Film Festival.

Prodotto da Fandango con Rai Cinema, ‘I Pionieri’ ci porta nella Sicilia degli anni Novata. Qui, due ragazzini figli di militanti comunisti decidono di scappare di casa e rifondare i Pionieri, i gloriosi e ormai estinti scout del Partito.

Sarà questa la perfetta scusa per vivere un’estate all’insegna dell’avventura e della libertà. Con protagonisti i giovanissimi Mattia Bonaventura, Francesco Cilia, Danilo Di Vita e Matilde Sofia Fazio, il film I Pionieri vanta nel cast attori come Peppino Mazzotta, Lorenza Indovina ed Eleonora Danco. Oltre che Claudio Bigagli nei panni di Enrico Berlinguer. Arriverà prossimamente in sala distribuito da Fandango.

Luca Scivoletto è considerato uno dei più talentuosi sceneggiatori italiani.

Nato a Modica nel 1981, dopo diversi documentari premiati in numerosi festival internazionali, nel 2018 ha scritto e il documentario 1938 – Diversi. Presentato al Festival di Venezia, ha vinto il Nastro d’Argento come miglior documentario. 

I Pionieri è stato il suo primo romanzo e ora si è trasformato nel suo primo film di finzione. “C’è una fase, poco prima dell’adolescenza, in cui comincia a rompersi tutto”, ha dichiarato Scivoletto. “Le cose che ci sembravano normali di colpo perdono senso. Voci discordi si insinuano, la nostra personalità prende forma e preme, da dentro, facendoci cambiare direzione. È questo momento breve, di trasformazione, sospeso e anche un po’ magico, quello che ho cercato di captare e rappresentare ne I Pionieri. Sono partito dalla constatazione che nell’Italia della mia infanzia, ancora divisa tra le basi militari degli americani e il più grande Partito Comunista d’occidente, la politica esercitava sui legami familiari un impatto molto più forte rispetto a oggi, quasi come il calcio, a volte eccessivo, quindi potenzialmente comico. E sono partito da un disagio personale: figlio di genitori comunisti, nato e cresciuto però nel momento storico sbagliato, gli scintillanti anni ’80, col comunismo in crisi e tutti gli ideali assorbiti da bambino che si facevano, anno dopo anno, sempre più inapplicabili. Il risultato: un precoce e mai risolto smarrimento politico”. 

Tuttavia, l’aspetto biografico si è fermato presto lasciando spazio al desiderio di raccontare nel film I Pionieri “una storia universale: l’amicizia simbiotica tra due ragazzini e il modo con cui entra in crisi una volta che uno di loro rompe la bolla di certezze che li ha protetti fin dall’infanzia. 

Le musiche del film sono firmate da Luca Scivoletto e Alessandro “Asso” Stefana, alla sua prima colonna sonora.

Alessandro “Asso” Stefana, Claudio Bigagli, Eleonora Danco, Fandango, film, I Pionieri, Lorenza Indovina, Luca Scivoletto, modica, Peppino Mazzotta, Rai Cinema, sicilia, Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com