Oroscopo
OROSCOPO

Rischio idrogeologico: a Santa Croce iniziati i lavori per la messa in sicurezza del territorio

L’inchiesta che ci sta portando in questi giorni a scoprire se il nostro territorio è pronto ad affrontare le conseguenze dei cambiamenti climatici ci porta a fare una riflessione. I comuni hanno certamente difficoltà a recepire le risorse ma c’è una cultura della prevenzione diversa rispetto a qualche anno fa.

Lo dimostra il fatto che tra piccoli e grandi interventi tutte le amministrazioni si stanno dando da fare per non farsi trovare impreparate alle prime allerte meteo. 

Oggi ne abbiamo parlato con il sindaco di Santa Croce Camerina Peppe Dimartino, che ci ha dichiarato che, proprio stamani, sono iniziati i lavori per le opere di prevenzione del rischio idrogeologico mentre già alcuni sono addirittura conclusi. Come quello che ha riguardato C.da Dierna e il passaggio a guado su Via Casale Vecchio. I lavori, diretti dall’Ufficio Tecnico Comunale e coordinati dalla Protezione Civile del Comune di Santa Croce Camerina, hanno interessato la rimozione della vegetazione spontanea e la pulizia di canaloni e alvei dei corpi d’acqua superficiali.

Questo, ha spiegato il primo cittadino, è solo il primo di una serie di interventi programmati che metteremo in atto per prevenire il dissesto idrogeologico, garantendo una maggiore sicurezza per i cittadiniFra questi abbiamo indetto la gara d’appalto per un progetto per cui aveva ottenuto il finanziamento l’amministrazione precedente e di cui noi stiamo portando avanti l’iter che prevede la realizzazione di un canale di gronda sotterraneo in Via Matteotti in cui convergono le acque piovane. La gara si terrà il 5 ottobre e da quel momento in 40 giorni massimo verrà ultimato.”

Ma oltre ai progetti a medio termine l’amministrazione, guidata dal giovane sindaco Dimartino, ha anche previsto progetti a lungo termine che riguarderanno la fascia costiera :“Si tratta di 3 interventi a Caucana e Casuzze che serviranno sempre a mettere in sicurezza il territorio dal rischio idrogeologico ma per la loro realizzazione ci vorrà più tempo certamente non si concluderanno prima della primavera. In ogni caso sono interventi importanti che necessitavano di essere realizzati.”

Comune di Santa Croce, Peppe Dimartino, protezione civile, rischio idrogeologico, santa croce camerina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com