Oroscopo
OROSCOPO

Il Santa Croce ospita in casa la “corazzata” Siracusa, Zarrella: “dobbiamo affrontarli con mentalità operaia”

Santa Croce – Secondo gara casalinga consecutiva per il Santa Croce di Gaetano Lucenti, che reduce dalla roboante vittoria con la Nebros, sabato pomeriggio per l’anticipo della terza giornata del campionato di Eccellenza, ospita al “Kennedy” il Siracusa di Peppe Mascara, vale a dire una delle squadre che punta senza nascondersi al ritorno in serie D.

una gara da prendere con le pinze, che la formazione del “Cigno” vorrà affrontare con la giusta concentrazione e con il massimo impegno per cercare di dare continuità ai risultati.

Le due squadre, seppur con obiettivi stagionali diversi, si trovano appaiate in classifica e hanno avuto un inizio di stagione identico.

Il Santa Croce, dopo la sconfitta all’esordio con il Real Siracusa si è rifatto con gli interessi la scorsa settimana con il 5 – 0 rifilato alla Nebros, discorso che vale anche per i “Leoncelli” aretusei che dopo il k0 subito allo stadio “Enzo Vasi” dalla formazione di Perdicucci, si sono rifatti domenica scorsa al “De Simone” rifilando un poker di reti al Città di Comiso.

Guardando la rosa a disposizione di Mascara, che annovera tra le proprie fila gente che per la categoria è un lusso, quali Savasta, Ficarotta, Palmisano, Maimone e Belluso, solo per citarne alcuni, il pronostico è praticamente chiuso per la formazione ipparina, ma Gaetano Lucenti durante la settimana ha preparato scrupolosamente la sfida cercando di caricare l’ambiente invitandolo a credere nei propri mezzi.

Per Lucenti che avrà a disposizione tutta la rosa e quindi ampia scelta per l’undici da schierare titolare, infatti, fare l’impresa non è impossibile, soprattutto se capitan Ravalli e compagni sapranno gestire bene il confronto.

A presentare la gara di sabato pomeriggio che sarà diretta dall’agrigentino Andrea Augello con la collaborazione di Nicola Conticelli della sezione di Catania e del collega di sezione Federico Principato, è il vice di Lucenti, Gigi Zarrella (nella foto).

“Quella di sabato pomeriggio – spiega Zarrella – sarà una partita tosta perché affronteremo una delle squadre pretendenti al salto di categoria. Per affrontare squadre del genere bisogna calarsi nella mentalità operaia e correre per tutti i novanta minuti. Dobbiamo cercare di giocare come contro la Nebros – continua – e riuscire a commettere pochi errori, perché una squadra come il Siracusa non ci perdonerebbe. La nostra – conclude Zarrella – è una squadra molto giovane e sfruttando la caratteristica della loro spregiudicatezza, sono convinto che i ragazzi faranno una grande prestazione per non sfigurare davanti ai nostri sostenitori”.

calcio, campionato eccellenza, gigi zarella, presentazione, santa croce, santa croce - siracusa, vice allenatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com