Oroscopo
OROSCOPO

Contributi per 90 mila euro dal Comune di Ragusa e dal Libero Consorzio per la simil Fam

Come promesso dalle locali istituzioni, arriva l’impegno finanziario per cercare di rimediare all’ennesimo scippo ai danni del territorio ibleo.

Stiamo parlando della Fam la storica Fiera Agricola diventata nel corso di quasi mezzo secolo “Fiera Agroalimentare Mediterranea”, la vetrina zootecnica più importante del sud Italia, cancellata con un colpo di spugna dalla scellerata politica degli accorpamenti delle Camere di Commercio.

Com’è noto la super CamCom della quale fa parte Ragusa ha pensato male di dare un taglio alla manifestazione lavandosene le mani in nome della necessità di ridurre le spese, senza tenere conto della storia e delle tradizioni di un territorio, come quello ragusano, dove i comparti agricolo e zootecnico rappresentano i pilastri dell’economia.

Insomma anche in questa occasione i rappresentanti politici ed istituzionali hanno dimostrato quanto contano a livello regionale.

Adesso, come dicevamo, si sta lavorando per svolgere a Ragusa una Fiera Agroalimentare che cerchi di assomigliare alla FAM e come promesso già all’indomani dell’incredibile notizia, il sindaco di Ragusa Peppe Cassì si è dato da fare.

“Avanti tutta per la Fiera Agroalimentare di Ragusa, che si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre nel nostro Foro Boario, dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle ore 22.30, con ingresso libero” ha dichiarato Cassì che ha sottoscritto con il presidente del Consorzio Interprovinciale Allevatori di Ragusa, Gianni Campo, un protocollo di intesa che mette a fuoco gli aspetti organizzativi ed economici dell’evento.

L’obiettivo comune è di promuovere il territorio ragusano coniugando le tradizioni iblee con le eccellenze del settore zootecnico ed agricolo.

Il Comune di Ragusa sosterrà la manifestazione finanziariamente, assicurando una compartecipazione economica pari a € 70.000, nonché mettendo a disposizione spazi, servizi e personale per un valore pari a € 30.000.

Spetta invece al Consorzio Interprovinciale Allevatori di Ragusa garantire il coordinamento delle attività amministrative, organizzative, contabili, di comunicazione e sicurezza.

E anche il Libero Consorzio Comunale di Ragusa ha accolto l’appello degli allevatori e sosterrà la Fiera Agroalimentare di Ragusa. 

Il Commissario straordinario Salvatore Piazza ha disposto lo stanziamento di un contributo di 20 mila euro per sostenere la Fiera Agroalimentare.

“Prendiamo a cuore le difficoltà dell’intero comparto dell’agroalimentare della provincia – ha dichiarato il Commissario Piazza al termine di un incontro col sindaco del Comune capoluogo, Peppe Cassì – contribuendo all’organizzazione dell’importante vetrina della filiera agricola iblea, diventata negli anni sotto il nome di FAM un appuntamento di grande rilievo non solo per uno dei settori produttivi trainanti di questo territorio ma anche per la comunità iblea, fortemente legata alle proprie tradizioni. Alla luce della mancata organizzazione della FAM 2022, ho accolto l’invito del sindaco Cassì a sostenere la Fiera Agroalimentare di Ragusa, proseguendo con le iniziative di sostegno allo sviluppo economico provinciale avviate dall’ente che rappresento”.

Aspettanto questa simil Fam che, ricordiamo, è stata sempre passerella e vetrina oltre che dei capi di bestiame più belli degli allevatori iblei, anche dei deputati regionali e nazionali, ci chiediamo se anche in questa occasione avranno il coraggio di salire sul palco delle premiazioni e di girare fra gli stand…staremo a vedere!

agricoltura, cassì, fam, fiera agricola, piazza, ragusa, zootecnia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com