“L’oblò cosmico di Gasura” il nuovo romanzo di Massimo Boscarino scrittore ragusano

( Dalla prefazione di Sandro Gros-Pietro) – La più bella isola del Mar Mediterraneo, la Sicilia, con la sua storia plurimillenaria che risale fino agli insediamenti umani preistorici, è al centro di questo viaggio pluriprospettico, sospeso in una nozione liquida di tempo-spazio, capace di trasportare il lettore dai monti Iblei alla valle dei Faraoni.

La ricerca di Antonio e Sarah e similmente di Nora e Fabio non è molto diversa da quella di ogni uomo e donna: al centro degli interessi c’è l’esigenza di costruire un duraturo legame di rapporti umani, d’amicizia e d’amore, ma c’è anche il gusto di condurre l’indagine dentro sé stessi, all’insegna dell’antico motto filosofico nosce te ipsum iscritto sul tempio di Apollo a Delfi.

La ricerca si trasforma in un percorso psicologico, nonché in esplorazione del mondo in cui viviamo fino ai confini della metafisica, nel tentativo di spingersi a decrittare i segreti inconoscibili dell’universo e delle sue leggi di formazione. Una grave disgrazia automobilistica rappresenterà la cerniera su cui la realtà delle cose verrà rivoltata come una porta che si chiude o, al contrario, come un mondo che si spalanca: i confini tra vita e oltre la vita finiscono per confondersi e amalgamarsi.

Antonio finisce catturato da un sogno? Da una ipnosi? Oppure più fantasiosamente compie un effettivo viaggio dantesco nell’aldilà? La dimensione dell’oltre vita, descritta con la fantasia delle visioni che furono care a Omero, Virgilio, Dante e a tanti altri scrittori, può davvero aiutare a orizzontarci meglio nella conduzione delle scelte ordinarie e quotidiane che affrontiamo nel corso della vita.

Massimo Boscarino imbastisce una trama nella città immaginaria di Gasura – che è uno dei possibili anagrammi di Ragusa, come lo sarebbero Sagura o Gurasa, in un rimescolamento dei fonemi che nominano le cose della realtà – con una grande perizia di narratore, capace di ricreare quella sensazione di realismo magico con cui ci hanno affascinato autori del calibro di Franz Kafka o di Michail Bulgakov.
Il libro sarà  presente al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 19 al 23 Maggio 2022 presso lo stand di Genesi Editrice.

Biografia:

Massimo Boscarino, noto massaggiatore olistico e scrittore, vive a Ragusa. Attraverso le sue storie, a tratti immaginarie e fantastiche, l’autore riesce a trascinare il lettore in profonde riflessioni esistenziali e spirituali.

Autore di cinque opere: la prima “La mia e la tua guarigione” Dissensi Edizioni maggio 2016 (tradotta in inglese); la seconda “La fine o l’inizio Esseno” Edizioni Creativa novembre 2016 (tradotta in inglese); la terza “Le fermate del piacere” Edizioni La Zisa maggio 2019 la quarta “Piacevoli Contraddizioni” Edizioni La Zisa giugno 2020 e l’ultima “L’oblò cosmico di Gasura” Genesi Editrice aprile 2022.

massimo boscarino, presentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com