OROSCOPO

Meteo Ragusa
19 Ottobre 2021

OROSCOPO

Meteo Ragusa

Ennesima occasione di finanziamenti perduta per Modica, un’altra denuncia di D’Antona

Spread the love
2 minuti stimati per la lettura

Un’altra occasione di finanziamenti perduta da Abbate, un’altra denuncia che arriva da Vito D’Antona di Sinistra Italiana. Questa volta si tratta di fondi previsti per la tutela della biodiversità.

La Regione Siciliana, infatti, ha approvato la graduatoria definitiva di progetti per la tutela dell’ambiente e la promozione dell’uso delle risorse naturali caratterizzanti la cultura e l’identità di un territorio, con lo scopo di difendere la biodiversità terrestre e marina, e tutelare il paesaggio rurale, stanziando oltre quaranta milioni di euro a valere su fondi europei.

Tra i progetti approvati ne spiccano uno per il territorio di Vittoria, presentato dal Libero Consorzio di Ragusa per 680.000,00 euro e due per il territorio di Ragusa, presentati rispettivamente dal Comune di Ragusa per 1.700.000,00 euro e dal Dipartimento dello Sviluppo Rurale e Territoriale per 874.000,00 euro.

“Perché Abbate e la sua grigia amministrazione non hanno neppure partecipato al bando nel 2019, pur vantando nel nostro territorio diverse aree riconosciute di interesse comunitario, da Cava Ispica, alla Valle del Tellesimo, dalle spiagge di Marina di Modica e di Maganuco alla Cava Cardinale, solo per citarne alcune?” chiede D’Antona.

Mentre gli altri comuni della provincia di Ragusa e della Sicilia si attrezzano ed ottengono cospicui finanziamenti per la tutela e per la fruizione turistica del prezioso ambiente naturale che ancora abbiamo, a Modica, per responsabilità di questa amministrazione, rimane la vuota propaganda preelettorale intrisa di ripetuti elenchi di opere che rimangono solo studi di fattibilità e non finanziate.

Dopo il tentativo di spacciare una ordinaria richiesta di finanziamento al Ministero con la presenza di nostre opere pubbliche nell’elenco di progetti del Recovery Plan, tentativo subito smascherato, Abbate non ha ancora spiegato ai cittadini di Modica come è stato possibile farsi revocare dalla Regione Siciliana la cifra di 2.090.809,11 euro per lavori pubblici non realizzati o non rendicontati o come avere perduto cinque milioni di euro per cinque progetti per la messa in sicurezza del territorio.

Spetterà ai prossimi amministratori progettare il futuro della città, coprire le distanze sempre più evidenti con il resto della Sicilia e superare il vuoto di otto anni di inerzia, caratterizzata solo da qualche metro di asfalto e da qualche luminaria, conclude D’Antona.

biodiversità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.