OROSCOPO

Meteo Ragusa
23 Giugno 2021

OROSCOPO

Meteo Ragusa

Critiche dell’opposizione dopo l’apertura del Palazzo dei Mercedari, appelli inascoltati

Spread the love
3 minuti stimati per la lettura

L’ex consigliere Vito D’Antona scrive all’assessore al Turismo della Regione, presente all’apertura del palazzo dei Mercedari

Modica – Il Pd di Modica se da una parte giudica positiva l’apertura del  Museo delle Arti e tradizioni Popolari , ribadisce in una nota che rimangono in vita tutte le problematiche che il Pd ha  denunciato sulla legittimità della delibera di giunta n. 151 che a oggi non è stata revocata.

“Il passo indietro della prof. Dormiente sulla durata del suo incarico, passato da “a vita” a un anno e l’averlo qualificato “onorario” (inteso come sinonimo di gratuità dello stesso), non equivale, infatti, a una perdita di efficacia o validità della citata delibera. Anzi si rimane ancora nel suo ambito di applicazione perché la scelta di limitare ad un anno la durata dell’incarico è della dr.ssa Dormiente e non dell’Amministrazione”.

Per il Pd  “ il sindaco Abbate preferisce “alleggerire” la vicenda gettando un po’ di fumo negli occhi. Assicura, infatti, che il Museo sarà gestito da impiegati comunali e, al termine dell’incarico della Dormiente, vi sarà un direttore anch’esso dipendente dell’ente locale. Sembrano delle vere e proprie “fake news” create secondo il vecchio motto “calati juncu ca passa la china” ossia ammorbidire i toni e riprendere il disegno originario a polemiche dimenticate”.

Nello stesso documento il Pd  ribadisce che non risulta “ che nella pianta organica del Comune siano previste figure professionali per la direzione e gestione del Museo né azioni della giunta volte ad apportare le necessarie modifiche della pianta organica”. “Ribadiamo, scrive il Pd,  che la delibera n. 151 va ritirata e aggiunge che la delibera di giunta, la n. 155 del 18.05.2021 con la quale il Comune prende atto del finanziamento per il completamento dei lavori di recupero e conservazione del Palazzo dei Mercedari pari a un milione di euro.”La presenza del cantiere nel Palazzo dei Mercedari permetterà la fruibilità del Museo da parte del pubblico?”, scrive il Pd di Modica.

“Il “ritrovato” ritratto di Bonajuto vedrà i turisti destreggiarsi tra gli antichi strumenti di lavoro e i moderni apparecchi utilizzati nei cantieri contemporanea si chiedono quelli del Pd. “Oppure alla recente inaugurazione e successiva chiusura per lavori in corso ne seguirà a distanza di tempo un’altra (magari alla vigilia delle elezioni regionali) per festeggiare la riapertura del Museo?”

Visto che l’Amministrazione era a conoscenza di questi lavori, non era preferibile attendere il loro completamento prima di aprire il Museo?”, conclude la nota a firma di Ezio Castrusini.

Non meno tenero l’ex consigliere Vito D’Antona  di Sinistra Italiana, il quale ha scritto all’Assessore Regionale allo Sport e Turismo presente all’apertura del Palazzo dei Mercedari ed al Museo delle Arti e Tradizioni polari S.A. Guastella. D’Antona segnala   all’Assessore che  l’apertura del  “Serafino Amabile Guastella”  è avvenuta all’insegna di una fortissima polemica che ha coinvolto la città, a causa di una deliberazione adottata dalla Giunta Comunale, la n. 151 del 17 maggio 2021, che alleghiamo alla presente.

“ Le facciamo presente che da più parti sono stati sollevati dubbi e perplessità in ordine alla legittimità della stessa, tanto da chiederne, senza ascolto, l’immediato annullamento; inoltre, aspetto non secondario, l’interlocuzione esclusiva tra l’Amministrazione Comunale e un solo rappresentante dell’Associazione ha suscitato la legittima reazione di alcuni tra i parenti delle personalità illustri e conosciute a Modica che a suo tempo hanno contribuito, con un lavoro paziente e volontario, alla realizzazione del Museo”.

 Dalla attenta lettura che la S. V. vorrà riservare al provvedimento, scrive D’Antona, “ si renderà facilmente conto dei paradossali passaggi che contrastano con le norme del diritto amministrativo: in merito alla gestione e fruizione del Museo, si scrive che in accoglimento delle “ .. condizioni dettate dall’Associazione ..”, la Giunta affida la direzione scientifica del Museo con un “ .. incarico a vita ..” ad una rappresentante dell’Associazione, mentre la gestione dello stesso da parte del Comune “ .. potrà effettuarsi anche mediante affidamento a soggetto giuridico associativo tra i cui componenti siano presenti anche soggetti che abbiano acquisito l’attestato di frequenza al corso di formazione organizzato dal Comune di Modica e dall’Associazione  ..”.

Ascolta

Ezio Castrusini, Vito D'Antona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.