Oroscopo
OROSCOPO

Consiglio Comunale di Modica: più aperto ma sempre chiuso

Il consiglio comunale di Modica è più trasparente, ma sempre poco democratico. E’ questo ciò che denunciano in sintesi i consiglieri di minoranza dopo la seduta dello scorso 15 aprile.

Il consiglio comunale era dedicato alla trattazione di vari regolamenti, ma  secondo Marcello Medica del M5S, Giovanni Spadaro e Ivana Castello del PD e Filippo Agosta ed Enrico Morana di Modica 2038, non è stato possibile alcun confronto democratico.

I lavori  sono stati trasmessi in diretta televisiva, venendo finalmente incontro alle richieste auspicate da tempo, ma i risultati sono stati deludenti. Il Consigliere Medica esprime il suo rammarico per avere costatato ancora una volta il boicottaggio delle sue proposte che però la Maggioranza ha fatto proprie. “Sono un po’ amareggiato per questo comportamento ‘immaturo’ della Maggioranza – conclude –, ciò che conta comunque è che le idee del M5S passino, a noi basta e soddisfa che le buone idee diventino comunque realtà a beneficio dei cittadini”.

Il Consigliere del PD, Giovanni Spadaro, afferma: “purtroppo ancora una volta che non si riesce a trovare sintesi anche su refusi o migliorie che, come Consiglieri Comunali di Minoranza, portiamo, di volta in volta, a conoscenza del civico consesso; il tutto è visto come opposizione e ostruzionismo, qualsiasi correzione o modifica, anche se trova il parere favorevole della Posizione Organizzativa, trova il diniego della Maggioranza. Da parte nostra, tuttavia, continueremo a proporre, poiché il ruolo del consigliere è di agire per il bene della collettività”.

E infine, il Consigliere di Modica 2038, Filippo Agosta, dichiara: “Ancora una volta la Maggioranza si arrocca nelle proprie posizioni di totale chiusura, bocciando tutte le proposte della Minoranza. Dimostrando poi una totale assenza di iniziativa copia le proposte avanzate dal Consigliere Medica. La Presidente Minioto interpreta il regolamento a proprio uso e consumo, per non consentire la parola ai Consiglieri di Minoranza e il Segretario Generale lo consente senza batter ciglio. La città di Modica non ha mai avuto rappresentanti delle istituzioni di cultura politica più bassa di quella attuale.”.

consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.