OROSCOPO

Meteo Ragusa
19 Aprile 2021

OROSCOPO

Meteo Ragusa

Modica, tre consiglieri d’opposizione: “Il bilancio di previsione fa acqua da tutte le parti”

Spread the love
4 minuti stimati per la lettura

MODICA – “Un bilancio di previsione che fa acqua da tutte le parti, quello del triennio 2020-2022, appena approvato dal Consiglio Comunale, ma col solo voto favorevole dei Consiglieri di maggioranza”. Così i Consiglieri Capigruppo di minoranza, Ivana Castello del PD, Marcello Medica del M5S e Filippo Agosta di Modica 2038, che in aula hanno espresso voto contrario all’atto, spiegando le relative motivazioni.

La consigliera Pd, Ivana Castello si è affrettata a dicharare: “Definirei tale bilancio di previsione un documento che attesta tutto un mondo di irregolarità contabili e di dati non veritieri. Non me ne voglia la Signora Ajello, assessore al bilancio, ma questa è la realtà. La Castello che come suo solito non le manda a dire, sfida l’Assessore Aiello ad un confronto diretto e pubblico sulle previsioni  2020-2022, da svolgersi in qualunque sede.

Il bilancio di previsione, per Ivana Castello,  non tiene conto dei rientri previsti nel Piano di riequilibrio finanziario; non è stata pensata la somma relativa al risanamento finanziario delle partecipate, che si aggira intorno a un milione e quattrocentomila euro; non è stato ridotto il debito derivante dalle anticipazioni di cassa; talune previsioni di spesa sono deliberatamente inferiori a quelle che realmente si sono verificate, per cui si genera un’ingente mole di debiti fuori bilancio. Non si è tenuto, continua la Castello,  conto della normalità (frequenza) di talune importanti voci. Per i soli consumi elettrici, ad esempio, si costituiranno debiti fuori bilancio per circa tre milioni di euro. Anche la voce dei debiti fuori bilancio è stata enormemente sottostimata, mediante il ricorso all’espediente delle transazioni cosiddette novative finalizzato, com’è noto, a sfuggire al controllo della Corte dei conti e a falsare i parametri di deficitarietà”.

Sull’argomento  interviene anche il Consigliere del M5S, Marcello Medica, che afferma: “Uno dei punti maggiormente critici di questo Ente rimane quello relativo alle difficoltà sempre più elevate e alle inefficienze nella riscossione dei tributi. A tal riguardo, se da un lato abbiamo una grossa percentuale di evasione rispetto ad alcuni tributi, come la Tari, dall’altro, abbiamo una macchina amministrativa e chi la guida, che non può sicuramente definirsi efficiente e virtuosa, anche perché non si spiegherebbero altrimenti, ad esempio, i continui errori ad ogni emissione di bollette nei confronti dei cittadini che si trovano a dover contestare le bollette che gli vengono periodicamente recapitate. Tali contenziosi non fanno altro che far diminuire ulteriormente la percentuale delle entrate materialmente incassate rispetto a quelle accertate e inserite come previsione di gettito, alimentando pure il continuo ricorso all’anticipazione di cassa attraverso l’utilizzo della scopertura di conto corrente che ha ormai toccato più volte livelli di guardia, e a catena anche l’aumento vertiginoso degli oneri finanziari.

I consiglieri di opposizione l Comune di Modica

Il giudizio, pertanto, prosegue Medica,  non può che essere negativo perché ancora una volta si è andato oltre ogni limite e ciò nonostante le proroghe, gli aiuti di Stato, le nostre continue raccomandazioni, i nostri suggerimenti e anche le nostre proposte.

Anche  il Consigliere di Modica 2038, Filippo Agosta, aggiunge le sue critiche.  “Nel Consiglio Comunale del 25 marzo 2021 si è consumata l’ennesima farsa dell’Amministrazione. Il Documento Unico di Programmazione, che è il cuore dell’azione amministrativa e che dovrebbe essere il documento con il quale vengono presentate alla città le linee di sviluppo per i prossimi anni, contiene errori e lacune ed in sostanza si limita all’ asettica presentazione dei numeri e delle cifre. Anche il dibattito in aula risente del basso profilo politico dell’Amministrazione e dei Consiglieri di maggioranza. Alle domande dei Consiglieri di opposizione si risponde con superficialità e sufficienza, come se l’Amministrazione non dovesse rendere conto alla città del suo operato. In definitiva è chiaro che ci troviamo di fronte ad una maggioranza dal bassissimo profilo culturale e politico, che opera col solo fine di consolidare e mantenere il potere e che si disinteressa dei cittadini”. La situazione finanziaria del Comune di Modica, per i tre consiglieri dell’opposizione è abbastanza disastrosa, rappresentata in un bilancio di previsione che fa eco al bilancio consuntivo 2019, di recente esitato ma con altrettante criticità denunciate e messe puntualmente in evidenza dai Consiglieri di opposizione..

Filippo Agosta, ivana castello, Marcello Medica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

error: Il contenuto è protetto da Copyright.

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.