Modica, il gruppo ‘Occupiamoci di…’ lancia un appello: “Attenzione agli annunci di lavoro truffa”, come evitarli

Il coordinatore del gruppo ‘Occupiamoci di… ‘ Filippo Corvo, ci ha inviato una nota per mettere in evidenza un aspetto da non sottovalutare per tutti quelli che cercano lavoro: ovvero diffidare dagli annunci truffa.  

Il gruppo di volontari, lo ricordiamo, si riunisce tutti i mercoledì dalle 16 alle 18 nel salone della chiesa di S. Luca a Modica, per dare una mano ai disoccupati a consultare le ultime offerte di lavoro e ad aggiornare curriculum.  Una missione che dura da poco più di nove anni e che ha visto diverse persone trovare lavoro grazie all’opera di Pinuccia Garofalo, Enza Assenza, Franco Iabichino e Giuseppina Di Martino che ascoltano le varie esigenze dei disoccupati, per poi fare un bilancio delle competenze ed indirizzarli nel settore che meglio si addice alla loro professionalità. Grazie alloro esperienza maturata in tutti questi anni, i volontari, selezionano le offerte di lavoro in modo da aiutare chi si rivolge loro per cercare lavoro a capire quali annunci sono affidabili e quali invece sono degli annunci truffa

Questo il nostro precedente articolo per conoscere meglio il gruppo

https://www.ildomanibleo.com/2022/06/12/modica-occupiamoci-di-per-far-incontrare-domanda-e-offerta-di-lavoro-lideatore-filippo-corvo-spiega-le-difficolta/

A tale proposito è bene ricordare che in Italia è illegale fare degli annunci in forma anonima come sancisce l’art.9 del D.Lgs 276/2003 anche se in realtà esiste un diritto alla riservatezza sul nome dell’azienda, però in quest’ultimo caso tale diritto è valido solo se viene specificato il nome dell’agenzia del lavoro di contatto.

Il consiglio che i volontari di ‘Occupiamoci di…’ fanno ai disoccupati è quello di “diffidare da questi annunci anonimi e dagli annunci che non spiegano la tipologia di lavoro da svolgere” I volontari elencano tutta una serie di caratteristiche che riportano gli annunci truffa ad esempio: occorre scartare gli annunci che invitano i candidati ad inviare il proprio curriculum ad un indirizzo mail non ufficiale ossia quando l’estensione dopo “@” non riporta il nome dell’azienda bensì di un provider generico. Sono, inoltre, senza dubbio da considerare illegali quelle offerte che chiedono ai candidati di anticipare soldi ma anche che contengono lo slogan: “Guadagna subito lavorando da casa”, spesso dietro questa offerta si nasconde l’inganno, infatti, precisano i volontari “non esiste lavoro dai guadagni facili e dalle prestazioni lavorative semplici, occorre pertanto accertarsi che l’annuncio contenga dei requisiti ben determinati.”

Ci sono poi altre tipologie di annunci che sono da considerare illegali ad esempio: gli annunci che si rivolgono a sole persone di sesso femminile o maschile in quanto discriminatori (a meno che non ci siano delle caratteristiche intrinseche alla mansione, ad es. per servizi fotografici in cui si richiedono delle caratteristiche estetiche come l’altezza, il colore dei capelli o degli occhi, ecc.)

Queste sono alcune indicazioni molto utili che i volontari del gruppo ‘Occupiamoci di…’ mettono a disposizione non solo di coloro che si rivolgono al gruppo settimanalmente per trovare l’offerta migliore ma a tutti coloro che sono alla ricerca di un lavoro. Per questo motivo consigliano di non candidarsi agli annunci dove si insinua la truffa e quando se ne scopre qualcuno di segnalarlo a chi l’ha pubblicato chiedendone la rimozione, o come soluzione estrema, trasmettere l’annuncio illegale alle forze dell’ordine.

annunci di lavoro, chiesa san luca, Filippo Corvo, lavoro, modica, occupiamoci di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com