Basket: la Virtus Ragusa inizia bene il nuovo anno, al “PalaPadua” successo di forza sulla Logiman Crema

Virtus Ragusa 77

Logiman Crema 76

Parziali: 12 – 23, 39 – 41, 66 – 66

Virtus Ragusa:  Cassar 6, Ianelli 22, Simon 6, Gaetano 10, Epifani 8, Zanetti 8, Festinese 2, Chessari 15, Valenti, Milojevic n.e., Mirabella n.e., Guccione n.e. All. Bocchino.

Logiman Crema: Fazioli 19, Wiltshire 15, Stepanovic 16, Lazukic 2, Esposito 4, Crespi 20, Ivanaj, Guerini
n.e., Ballati n.e., Ziviani n.e. All. Baldiraghi.

Ragusa – La Virtus Ragusa torna in campo al “PalaPadua” dopo la sosta natalizia, con il ritorno di Chessari, un primo passo importantissimo per il ritorno del roster al completo.

Il tabellone segna l’inizio della partita ma nei primi minuti un nulla di fatto per entrambe le squadre, la Virtus Ragusa non segna e Crema si porta avanti di soli 4 punti. Dopo 4 minuti di gioco Cassar viola finalmente il canestro, servito da Ianelli e segna i primi 2 punti per i suoi, ma risponde prontamente Crespi con altri 2 punti. Chessari rompe la difesa avversaria con un eccellente penetrazione, ma ancora una volta i locali rispondono: il distacco è ancora di 4 punti. Due recuperi conquistati d’impeto da Zanetti e Simon, animano il “PalaPadua” mentre Gaetano, dalla lunetta, ne  mette 1/2, ma si fa subito perdonare l’errore con una stoppata e un altro recupero da aggiungere alla collezione dei locali. Wiltshire e Simon si sfidano a suon di triple, ma la Virtus perde lucidità sia in attacco
che in difesa e la squadra ospite, con un parziale di 7 punti, si allontana di 10 lunghezze. Coach Bocchino chiama time out. Esce dalla panchina un ottimo Festinese, che avvicina la Virtus agli avversari, seguito da un buon canestro di Gaetano. La formazione ospite però, presente in difesa e in attacco con la seconda tripla consecutiva di Wiltshire, chiude il primo quarto con un vantaggio di 11 punti, 12-23.

Ragusa rientra in campo con le medesime difficoltà al tiro, ma Epifani, velocissimo, trova canestro e fallo; è una sferzata di coraggio per i 5 di coach Bocchino: le lunghezze da recuperare ritornano ad essere 10. Zanetti recupera un altro pallone importantissimo, e con un contropiede facile facile, aggiunge due punti al tabellone dei padroni di casa. Fazioli firma 5 punti in un fiat ma Chessari non delude e serve su un piatto d’argento altri 2 punti per Cassar. Ianelli si anima e sblocca il suo punteggio con un buon tiro da 3 punti su assist di Epifani; adesso le lunghezze da recuperare tornano ad essere 8, ma i ragazzi di coach Bocchino ci credono di più! Segna 2 punti Gaetano, seguito da un 2/2 importantissimo di Ianelli, che ha subito un antisportivo. Ragusa in difesa regala enormi soddisfazioni, mentre in attacco una schiacciata di Gaetano fa tremare il “PalaPadua”. Ragusa ci crede e fa bene, le lunghezze da recuperare sono solo 4. Dopo un time out
di coach Baldiraghi, Stepanovic rimette il canale della partita, con una tripla a cui risponde subito Chessari, che continua a produrre. Ianelli realizza due triple di carattere e il punteggio dice 36-37. Ragusa da tutto in campo e nonostante la zone press di Crema, Epifani regala a Ragusa la tripla del pareggio, seguito però da altri due punti della formazione ospite. Coach Bocchino può raggiungere gli spogliatoi sapendo di avere i ragazzi carichi e concentrati sulla partita. Il tabellone segna 39-41.

Un efficacissimo Crespi serve Fazioli e segna i primi 2 punti del tempo, seguiti da 4 punti firmati Zanetti e Ianelli. Ragusa al rimbalzo è più che presente, e ancora Ianelli riesce ad ottenere un viaggio alla lunetta che fa conquistare ai suoi il primo vantaggio della gara. Ragusa in difesa è una testuggine e con altri 2 recuperi Zanetti è l’autore del +4. Crema soffre l’intensità ragusana, sofferenza evidente sia in campo che in panchina. Grazie ad un fallo antisportivo subito, Gaetano riesce ad aggiungere un punto al tabellone.
Ragusa continua a far bene in difesa, con un’altra palla recuperata da Epifani. Un importante gioco da 3 punti di Ianelli, ispira, nell’azione successiva, Crespi: Si ritorna in parità. Andrea Epifani interrompe quasi subito con una penetrazione stile ariete. Il quintetto di Ragusa lavora come fossero un solo giocatore, ma non manca la pronta risposta degli ospiti che dimostrano grande agonismo. Ragusa arriva +5 firmato Zanetti-Chessari. Ianelli regala il massimo vantaggio con altri 2/2 dalla linea della carità, 2 tiri che hanno ispirato anche Gaetano, dalla medesima linea. Fazioli però tiene Ragusa con i piedi per terra, e riporta i suoi a -6 ottenendo la doppia cifra. Simon ne supera 2 in penetrazione e fa fruttare un importantissimo gioco di 3 punti, seguita da un’altrettanta importante tripla di Fazioli, giocatore importantissimo per i suoi, con altri 2 punti. Ragusa perde palla e regala altri 2 punti alla formazione ospite. Il terzo quarto si conclude in parità: 66-66.

Quarto decisivo aperto da 3 punti di Stepanovic, seguito da una penetrazione eccellente di Ianelli, che recupera e stoppa nell’azione successiva, stoppata di gran peso e atletismo. Ancora Fazioli porta i suoi sul +4, seguito da Pallati che conduce dritto sul +6. Minuto obbligatorio per coach Bocchino. Ragusa presente ma sfortunata al tiro e questo toglie fiducia alla squadra. Chessari rientra carico e accorcia la distanza a -6.
Si segna poco da ambo le parti ma quel poco premia comunque Crema. Coach Bocchino schiera una zone press determinante che porta Chessari a segnare altri 2 punti, e 2 palle perse di fila per la formazione ospite. Chessari, l’uomo dei finali, porta i suoi a -2. Ennesima palla persa per Crema ed incredibile tripla di Chessari. 27 secondi alla fine e palla a Ragusa. Il punteggio resta 77-76, i secondi diventano 7 e il possesso è di Crema. Crema non realizza, manca ancora un decimo ma i ragazzi abbracciano già Roberto Chessari, che dopo un periodo di recupero che è sembrato interminabile, ha risposto ad una partita importantissima da Campione.
Chapeau a Ragusa, Chapeau a Roberto Chessari.

Coach Bocchino commenta, a fine incontro: “Partita equilibrata per tutti e 40 i minuti, siamo partiti male, loro hanno presentato all’inizio una solida interpretazione della gara. Noi piano piano ci siamo sciolti e abbiamo preso fiducia, anche perché veniamo da molte sconfitte consecutive. Sapevamo che questa vittoria avrebbe potuto darci morale, e al terzo quarto abbiamo giocato un’eccellente pallacanestro soprattutto in fase difensiva. Nonostante qualcuno si sia caricato di falli già a fine secondo quarto, i ragazzi sono stati ancora più uniti e sono riusciti a portare a casa questa vittoria. Un plauso a Chessari, Ianelli ed Epifani, ma ognuno di loro ha dato tutto in campo e di questo sono molto soddisfatto. Prima della partita gli ho detto di giocare con questa leggerezza mentale in campo e spero continuino su questa strada”.

basket maschile, campionato serie b, ragusa, virtus ragusa - logiman crema 77 - 76

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com