Karakiri casalingo dello Scicli CR, allo “Scapellato” l’Atletico Catania 1994 vince in rimonta ed è terzo

Scicli CR 1

Atletico Catania 1994 2

Marcatori: pt 28′ Migliorino, 37′ Mongelli (rigore), st 31’Mongelli

Scicli CR: Fidone, Trovato, Migliorino, Gazzè, Voi, Rizza, Nigro, Arena, Carrabino, La China, Spitale.

Atletico Catania 1994: Florio, Ranno, Orofino, Bozzanga, Campanella, Zagami, Ilardi, Licata, Mongelli, Marino, Bonaccorsi.

Arbitro: Daniele Mastrosimone di Palermo

Assistenti: Giuseppe Trefiletti di Acireale e Gabrielbattista Castilletti di Caltanissetta

Scicli – Con una doppietta di Mongelli l’Atletico 1994 passa allo “Scapellato” e rallenta la corsa play off dello Scicli CR che forse non meritava la sconfitta.

I ragazzi del duo Tasca – Gazzè, non hanno demeritato al cospetto della formazione etnea che dopo essere passata in svantaggio non si è abbattuta e grazie alla sua maggiore esperienza è riuscita a risalire la china portandosi a casa l’intera posta in palio che rafforza la sua posizione in classifica alle spalle di Gela e FCM Misterbianco.

Lo Scicli CR inizia con il piglio giusto, gioca con buoni ritmi e crea qualche pericolo davanti alla porta ospite, ma manca nell’ultimo passaggio e la gara resta inchiodata fino al 28′, quando Migliorino in proiezione offensiva trova il varco giusto per battere il portiere e portare avanti i cremisi.

L’Atletico non fa una piega e continua a giocare con buone geometrie aspettando l’attimo propizio.

Al 37′ l’arbitro vede un fallo in area di rigore sciclitana e assegna la massima punizione alla formazione ospite. Dagli undici metri Mongelli batte Fidone (nella foto) e ristabilisce la parità con la quale le due squadre fanno rientro negli spogliatoi.

Nella ripresa la partita resta “viva” con entrambe le squadre che provano ad azzannare gli avversari ma cercando di non scoprirsi troppo per non prestare il fianco.

Al 31′ arriva la rete ospite che decide la partita. Mongelli con un gran tiro mette la sfera dove Fidone non può arrivare e porta in vantaggio l’undici catanese che resiste alla reazione sciclitana che man mano che scorre il tempo si affievolisce anche per via delle non perfette condizioni fisiche della squadra.

Al triplice fischio del direttore di gara sono gli ospiti a esultare per l’importante successo, mentre i padroni di casa guadagnano gli spogliatoi con l’amaro in bocca ma con la consapevolezza di aver dato tutto e di aver giocato per lunghi tratti alla pari dei loro avversari.

calcio, campionato promozione, scicli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ

Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com