Nasce Parco letterario Gesualdo Bufalino a Comiso. Il 13 novembre la cerimonia

Il terzo in Sicilia dopo Rosso di San Secondo e Borgese

Comiso – Nasce il Parco letterario Gesualdo Bufalino.

Sarà il terzo parco letterario siciliano, dopo quello intitolato a Pier Maria Rosso di San Secondo (Caltanissetta) e Giuseppe Antonio Borgese (Polizzi Generosa).

Il progetto è stato avviato due anni fa, grazie ad un progetto presentato da Arianna Serena, esperta in management del turismo. La cerimonia di inaugurazione si svolgerà domenica 13 novembre, alle 18, nei locali della Fondazione Gesualdo Bufalino.

«Saremo inseriti nella rete dei parchi letterari, 33 in tutta Italia di cui tre in Sicilia – ha detto la sindaca Maria Rita Schembari – Far parte di una rete nazionale e internazionale, quella del “turismo culturale”, acquisendo e condividendo competenze strategiche maturate nelle varie realtà italiane ed europee, ci consentirà di rilanciare progetti che finora sono rimasti solo esperienze limitate nel tempo, mentre il mercato e la globalizzazione viaggiano a velocità di sviluppo e di evoluzione tecnologica che oggi richiedono una visione programmatica più stabile anche se elastica”.

“Avere un parco letterario – ha aggiunto – permette di essere inseriti in una rete e farà sì che diventi fondamentale considerare anche il punto di vista imprenditoriale per cui il territorio è una fonte economica non rinnovabile e quindi da proteggere.

Con il “parco letterario” uniremo le realtà produttive e culturali attraverso la promozione e l’esperienza turistica. Il parco può divenire un punto nodale dell’incoming turistico”.

Fopndazione Bufalino, Giuseppe Antonio Borgese, maria rita schembari, Pia Maria Rosso di San Secondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


PUBBLICITÀ


Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com