Oroscopo
OROSCOPO

Il Santa Croce lotta con la “corazzata” Siracusa, con un gol per tempo i “Leoncelli” azzannano il “Cigno”

Santa Croce 0

Siracusa 2

Marcatori: pt 40′ Ficarotta, st 37′ Greco.

Santa Croce: Alcarez, Pisciotta (40’ st Pitanza) Russo, Sene, Ravalli, Giuffrida, Reale, Di Nora, Gjini (16’ st Zerillo) Napolitano, Di Perna (21’ st Ruffino). A disposizione La Rosa, Mare, Drago, Celestre. All. Gaetano Lucenti.

Siracusa: Genovese, Ababei, Maimone, Guerci (27’ st Maiorano), Porcaro, Cianci, Belluso (9’ st Montagno), Giordano (17’ st Schisciano), Greco, Ficarrotta (32’ st Mascara), Savasta (42’ st Midolo). A disposizione Papa, Manservigi, Fiorentino, Vidal. All. Peppe Mascara.

Arbitro: Augello di Agrigento.

Assistenti: Conticello di Catania e Principato di Agrigento.

Santa Croce – Il Santa Croce lotta, spreca qualche azione da gol ed esce tra gli applausi del suo pubblico a fine partita (nella foto di Laura Di Marco), ma raccoglie meno di quanto meritasse e alla fine esce sconfitto dal “Kennedy” da un Siracusa cinico e che ha badato al sodo per prendersi i tre punti in palio e andare alla pausa per le elezioni con il morale alto.

I “Leoncelli” del comisano Peppe Mascara con un gol per tempo, infatti, fanno bottino pieno e superano l’ostacolo con le reti che portano la firma di Ficarotta al tramonto della prima frazione e di Greco nel finale della seconda.

La gara è stata bella e combattuta con i padroni di casa che hanno profuso impegno e creato qualche “fastidio” alla difesa aretusea.

Dopo che gli ospiti reclamano per due volte il calcio di rigore per dei presunti falli in area camarinense, il Siracusa va vicino al gol al 34′, quando su un piazzato di Ficarotta, Belluso gira di testa in porta ma non trova il bersaglio.

Risponde il Santa Croce al 36′ con Reale che lavora un buon pallone e con un tiro impegna severamente il portiere avversario che respinge in tuffo.

Al 40′ arriva il vantaggio ospite. Savasta spizza di testa per Ficarotta, che controlla in area, avanza e di sinistro insacca sul primo palo.

Il Santa Croce reagisce e al 45′ va vicinissimo al pareggio con un colpo di testa ravvicinato di Sane Pape che impegna severamente Genovese.

Si va così negli spogliatoi con gli ospiti avanti di misura.

Nella ripresa la partita diventa spigolosa. Il Santa Croce prova ad attaccare per cercare di raddrizzare il punteggio, ma crea poco in attacco. L’unico brivido per l’attenta retroguardia siracusana arriva ancora dal colpo di testa di Sane Pape che non inquadra il bersaglio.

Qualche istante dopo è Ficarotta a fallire una buona occasione per il raddoppio che arriva al 37′ con il colpo di testa di Greco che lasciano solo davanti alla porta sfrutta l’assist di Maiorano e mette in cassaforte il prezioso successo.

calcio, campionato eccellenza, santa croce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Collabora con noi

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione?



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarofalo@gmail.com