Oroscopo
OROSCOPO

Teatro, da domani a Ragusa il primo Festival dei mestieri dell’Arte

Palermo – Il Teatro Donnafugata di Ragusa, tra i più piccoli d’Europa con appena 100 posti a sedere, rende omaggio dall’1 al 10 ottobre al grande Edward Gordon Craig, l’attore e scenografo inglese, vissuto tra la fine dell’Ottocento e gli anni Sessanta del Novecento, considerato il precursore del teatro contemporaneo.

Il progetto si intitola “Ragusa dietro il Sipario. Festival dei mestieri dell’arte” ed arriva a 100 anni dalla pubblicazione dell’articolo Puppets and Poets / Marionette e poeti scritto da Craig nel febbraio 1921.

Un Festival diffuso lungo strade, piazze e luoghi inediti di Ragusa Ibla con la direzione artistica di Vicky e Costanza Di Quattro, curatrici del piccolo teatro, e la consulenza di Andrea Cusumano, artista, accademico e curatore di nazionalità italiana e britannica. Scopo: accendere i riflettori sui mestieri dell’arte teatrale attraverso mostre, laboratori, performance, talk aperti al pubblico oltre che agli addetti ai lavori.

E con un ospite d’eccezione: il regista teatrale Harvey Grossman, assistente di Craig fin dall’età di 18 anni e attualmente impegnato nella conduzione di laboratori di produzione basati proprio sul lavoro del maestro inglese, rivolti a gruppi di professionisti del teatro e studenti di accademie teatrali e università in varie parti del mondo: dagli Stati Uniti a Belgio, Francia, Inghilterra, Svezia e Portogallo.

Il progetto, finanziato dal Ministero dei Beni Culturali nell’ambito del FUS – Progetti Speciali della Direzione Spettacoli dal vivo, è stato ideato e prodotto dall’Associazione culturale Donnafugata 2000 che gestisce il piccolo teatro di Ragusa e dall’Associazione MeNO – Memorie e Nuove opere, fondata da Roberto Albergoni come spin off di Manifesta 12 (Palermo, 2018) e operativa nella produzione artistica e  culturale e nell’alta formazione di figure professionali nelle arti dello spettacolo.

Per Ragusa, con Ibla patrimonio barocco dell’Unesco, nota al grande pubblico anche per essere diventata set della fiction televisiva de “Il Commissario Montalbano”, si tratta di una nuova scommessa culturale. I monumenti e gli angoli della città che ospiteranno per la prima volta mostre, laboratori e spettacoli, sono stati scelti in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’evento si configurerà come un percorso green da scoprire a piedi o in bicicletta per offrire uno sguardo nuovo anche su Ragusa lungo le scalinate che conducono fino ad Ibla.

Donnafugara 2000, ragusa, Unesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.