Oroscopo
OROSCOPO

Tassa sulle tasse: i cittadini di Modica pagheranno l’incapacità di riscossione

Martedì sera il Consiglio Comunale di Modica, con il solo voto di una maggioranza risicata di soli 13 consiglieri che sostengono Abbate, con quattro assenti nella maggioranza e senza i consiglieri di opposizione, che non hanno trovato niente di meglio da fare che abbandonare l’aula per protesta, ha approvata la deliberazione con la quale è stato deciso di affidare in concessione all’esterno i tributi del Comune di Modica.

Arriva così a carico dei cittadini modicani una nuova tassa che va ad aggiungersi a Tari e canone idrico. Al concessionario verrà affidata infatti oltre alla riscossione coattiva di tutti i tributi, anche la gestione delle entrate nella fase ordinaria.

La novità non è passata inosservata a Vito D’Antona di Sinistra Italiana che denuncia come Modica, grazie alla novità voluta dal sindaco Abbate, sarà l’unico Comune nel quale si paga questo balzello, atteso che per il pagamento in fase ordinaria delle tasse allo Stato e dei tributi negli altri Comuni non si deve versare alcun aggio a carico del cittadino.

“Dopo otto anni di proclami sulla capacità di riscossione accompagnata da una ondivaga gestione delle entrate, di affidamenti illegittimi, come dichiarato dall’Autorità Anticorruzione e di smantellamento dell’ufficio, Abbate, pressato dal controllo della Corte dei Conti, tenta di correre ai ripari, facendo pagare ai cittadini il prezzo della sua incapacità e inadeguatezza” conclude D’Antona.

Al di là dell’aspetto meramente economico della vicenda, non passa la valenza  politico-amministrativa di questo consiglio comunale dove la maggioranza anche in situazioni risicate come quella di martedì scorso continua a far passare provvedimenti senza colpo ferire.

Un atteggiamento l’ennesimo quello dell’opposizione (si fa per dire) che non è passato inosservato al PD che ha commentato così: ”Nell’ultimo consiglio comunale i consiglieri di maggioranza, in un raro momento di auto consapevolezza, hanno avuto l’ardire di insultare i pochi colleghi della minoranza perché questi hanno abbandonato l’aula consiliare nell’esercizio dell’unico strumento che hanno per combattere la loro cecità e la loro arroganza telecomandata.

La vergogna a Modica non è quella di far pagare un’ulteriore tassa a tutti i cittadini, compresi quelli onesti che pagano regolarmente, così da poter mascherare la loro incompetenza amministrativa ma, a loro dire, il fatto che la minoranza non si è resa complice delle loro incapacità”.

abbate, tasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Newsletter

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter. Basta un attimo.


Collabora con noi:
dillo al giornale

Vuoi pubblicare un annuncio o effettuare una segnalazione. Scrivici.



Il Domani Ibleo © 2021. Tutti i diritti riservati. Designed by Ideology Creative Studio 

La testata e la linea grafica della testata è stata realizzata da Ariel Garofalo. www.arielgarofalo.com Email: arielgarifalo@gmail.com

Iscriviti alla newsletter del Domani Ibleo per non perderti le ultime news della provincia.